Denuncia contro Sebastián Villa: il Ministero delle Donne ha chiesto al Boca e all’AFA l’esclusione preventiva dei calciatori accusati

In mezzo alle accuse contro il giocatore Sebastiano Villail Ministero delle Donne, del Genere e della Diversità de la Nación ha richiesto questo venerdì con una lettera alla Federcalcio argentina (AFA) e il club Boca Juniors “attuazione efficace” esclusione preventiva di giocatori accusati di violenza di genere o, anche la risoluzione dei contratti.

Il ministro Elisabeth Gómez Alcorta ha chiesto all’AFA, al Boca e alle squadre di calcio di prima divisione più “impegno” in questo problema. In questo senso, il funzionario del governo Alberto Fernández ha evidenziato la creazione di aree di genere nelle istituzioni sportive ma si è concentrato sull’attuazione dell’allontanamento di quei giocatori che ricevono accuse di reati contro le donne e sull’annullamento dei legami contrattuali.

Il Ministro delle Donne, dei Generi e della Diversità, Elizabeth Gómez AlcortaIgnazio Sanchez

L’effettiva attuazione delle clausole di esclusione preventiva dalla rosa o di risoluzione del contratto per quei giocatori le cui azioni si discostano da quanto stabilito nei protocolli per far fronte a situazioni di violenza di genere e/o che siano stati accusati o condannati in procedimenti giudiziari per violenza di genere è una pratica che consideriamo altamente prezioso e tempestivo”, ha affermato Gómez Alcorta.

Il ministro delle Donne ha così esortato i dirigenti dei club. “Le istituzioni sportive ei loro leader devono contribuire alla costruzione di una società inclusiva senza violenza. Il messaggio che viene emesso non dando risposte chiare a situazioni di violenza di genere è molto negativo, così come l’impatto è positivo quando lo fanno.”, ha espresso.

Sebbene Gómez Alcorta non abbia menzionato il caso di Sebastián Villa, la lettera è nota pochi giorni dopo le denunce contro il giocatore del Boca Juniors. In effetti, l’attaccante colombiano lo era addebitato questo giovedì nella causa che lo indaga per l’abuso sessuale di una giovane donnaavvenuto nel luglio dello scorso anno nella sua casa in una casa di campagna nel quartiere Canning di Buenos Aires.

Mentre la causa mettiti in movimento e sta aspettando la richiesta del giocatore, Bocca salutato questo giovedì all’attaccante nei suoi social network per il suo compleanno che ha generato molte polemiche. In attesa della reazione del club, diversi utenti hanno espresso il loro dispiacere e persino i fan di xeneixe hanno messo in dubbio la mancanza di misure.

Sebastián Villa ha pubblicato una pubblicazione controversa il giorno in cui è stato accusato dalla giustizia
Sebastián Villa ha pubblicato una pubblicazione controversa il giorno in cui è stato accusato dalla giustizia@Instagram

Nella sua lettera, Gómez Alcorta ha sottolineato che il portafoglio di cui è a capo “è a piena disposizione” per collaborare “nell’affrontare il violenza di genere e per ottenere di più livelli di uguaglianza di genere nello sport. In tal senso, ha ricordato alle autorità dell’Afa e dei club che è in corso la Campagna Nazionale per la Prevenzione della Violenza di Genere”,Argentina unita contro la violenza” nell’ambito del Piano d’azione nazionale contro la violenza di genere 2020-2022.

Il funzionario nazionale ha inviato la lettera alle commissioni direttive del società calcistiche della Lega Professionisti, Prima Nazionale, Prima “B”, Prima “C” e Prima “D”. Messa a disposizione di materiale informativo, formazione e consulenza per l’applicazione di protocolli, creazione di aree di genere e supporto per l’applicazione di buone pratiche.

In questo senso, il ministro ha evidenziato l’importanza negli ultimi tempi della creazione di protocolli Y commissioni o aree di genere all’interno di entità sportive. Ha affermato che questi meccanismi sono diventati “un pezzo chiave” per “promuovere il riconoscimento” della violenza di genere.

Gómez Alcorta riteneva che “ci sono buone pratiche che si stanno svolgendo in diverse società calcistiche in Argentina e nel mondo”, nei confronti di calciatori denunciati per motivi di violenza di genere o che “sono stati accusati di essere aggressori”. Ha anche elogiato quei protocolli che riguardano “anche gli associati e chiunque sia nelle strutture del club”.

Tuttavia, ha fatto appello per l’adozione di azioni maggiori. “Non possiamo ignorare il ruolo svolto dai giocatori professionisti e dai leader sportivi nella promozione determinati modi di agire che costituiscono un riferimento per bambini e giovani”, ha approfondito.

Add Comment