Ewan McGregor ha rivelato cosa gli piaceva di più dell’Argentina

Ewan McGregor non smettere di sorridere quando inizia l’intervista e gli dicono che avrà una comunicazione con un giornalista argentino. La Serie Obi-Wan Kenobi che stai cercando di promuovere è tra pochi minuti stand-bymentre lo assalgono i ricordi del viaggio avventuroso che fece attraverso queste latitudini.

Gran parte del rapporto Mostra TN ha fatto al protagonista di quella fiction che ruotava attorno al suo tempo trascorso in campagna tre anni fa. L’attore ha detto che ha un compagno tenuto in casa sua, che amava bere la bevanda nazionale del nostro paese e ciò che è rimasto assolutamente affascinato per le bellezze naturali dell’Argentina, soprattutto del sud.

Ho letto anche: Ewan McGregor più in forma che mai per la serie “Obi-Wan Kenobi”

Cosa ha fatto Ewan McGregor quando era in Argentina

“Che bello parlare dell’Argentina. Sono stato benissimo quando ero nel 2019 in viaggio in moto, “McGregor ha commentato all’inizio del discorso.

L’artista era venuto nel paese, in quel momento, per registrare la serie di documentari La lunga strada verso l’alto. L’impresa in cui ha recitato con quel lavoro era degna di un avventuriero: percorse 20mila chilometri in 100 giorni in tutta l’America. Uno dei punti che ha attraversato, ovviamente, Era il sud dell’Argentina.

“Qual era il posto preferito che hai visto nel paese?” chiese. Mostra TN. “È molto difficile sceglierne uno. Il luogo in cui abbiamo iniziato ushuaia, è fantastico incontrarsi. La fine del mondo, sai, è stato un privilegio andarci. Non ti ritrovi lì per caso”.rifletteva mentre ricordava i paesaggi impressionanti della città meridionale.

Ewan McGregor, durante il suo periodo nella serie di documentari “Long Way Up”. (Foto: Apple+)

Non è stato l’unico punto cardinale argentino che ha elogiato. Anche McGregor è stato colpito dalla Capitale. “Mi è piaciuto essere a Buenos Aires. Abbiamo volato lì prima di essere a Ushuaia”, ha spiegato.

Ma l’attore Trainspotting una cosa è chiara: ama l’Argentina. “L’intero paese è così bello. Patagonia: arrivarci è stato come un sogno che si è avverato. È bellissimo”, ha commentato.

Era così incantato dalla cultura locale che McGregor ha ammesso di avere uno dei simboli più importanti dell’Argentina. “Hai bevuto mate, la nostra bevanda nazionale?” Voleva sapere. Mostra TN. “Sì certo. Ho una bellissima compagna con una lampadina in casa mia. Mi è veramente piaciuto!“, egli ha esclamato.

Il cambio di Ewan McGregor nei panni di Obi-Wan Kenobi, tra George Lucas e Disney

È la quarta volta che McGregor si metterà nei panni di Obi-Wan Kenobi. Gli altri tre erano per i prequel che ha girato tra il 1999 e il 2005 sotto il comando di giorgio luca. Il creatore dell’universo Guerre stellari design Star Wars, Episodio I: La minaccia fantasma; Star Wars, Episodio II: L’attacco dei cloni Y Star Wars, Episodio III: La vendetta dei Sith la cui storia avviene, nella timeline, prima della prima saga prodotta alla fine degli anni ’70.

McGregor faceva parte di quel cast. Lì ha interpretato un giovane Obi-Wan Kenobi, anni prima di diventare il Maestro Jedi che protegge, nell’ombra, Luke Skywalker in Star Wars, Episodio IV: Una nuova speranzaun ruolo interpretato da Alec Guinness.

Ewan McGregor, nei panni di Obi-Wan Kenobi, un personaggio di Star Wars che interpreterà di nuovo.  (Foto: Disney/Lucasfilm)
Ewan McGregor, nei panni di Obi-Wan Kenobi, un personaggio di Star Wars che interpreterà di nuovo. (Foto: Disney/Lucasfilm)

Dopo aver filmato i tre prequel con Lucas, ha detto: era una bella sfida all’epoca. “Quando abbiamo girato i primi tre film, in particolare il secondo e il terzo, George ha premuto sull’area degli effetti speciali”, ha indicato. L’attore ha affermato che il regista voleva essere un pioniere in questa tecnologia e, quindi, ha sfruttato al massimo le risorse a sua disposizione.

“Ha creato sfondi e ambienti dopo le riprese. Quindi per noi trascorreva la maggior parte del tempo su uno schermo blu o verde”, ha sintetizzato. Attualmente, per McGregor, “il più grande cambiamento che c’è è la tecnologia”, ha definito. Nel modo di girare la nuova serie, sotto il comando del regista Debora Chowtutto è diverso.

“In questa esperienza abbiamo avuto il set StageCraft, che è come una gigantesca cupola con schermi LCD che circonda l’intero set. Lì lo stadio appare sull’intero schermo. Per noi è come essere in un ambiente reale. È un vero punto di svolta”, ha affermato.

Ewan McGregor, quando ha interpretato Obi-Wan Kenobi nei prequel di Star Wars.  (Foto: Lucasfilm)
Ewan McGregor, quando ha interpretato Obi-Wan Kenobi nei prequel di Star Wars. (Foto: Lucasfilm)

La vita di McGregor ha attraversato molti luoghi, sia professionalmente che personalmente. Ecco perché, come il suo personaggio, la strada percorsa avrebbe potuto avere oscillazioni: non è d’accordo.

“C’è un parallelo tra l’evoluzione di Obi-Wan e la tua, come professionista? Quasi come lo stesso percorso di un Jedi”, ha messo in dubbio questo medium. McGregor rise sonoramente e non c’era spazio per dubbi. “No, non credo. Non ho passato quello che ha passato lui alla fine dell’episodio III.“, ha risposto.

Di cosa tratta “Obi-Wan Kenobi” e dove si trova nella linea temporale di Star Wars

la nuova serie Obi-Wan Kenobi ha 6 episodi e narra, nella cronologia dell’universo di Guerre stellaricosa è successo dopo Star Wars, Episodio III: La vendetta dei Sith.

Ewan McGregor, in una recente immagine della serie "Obi-Wan Kenobi".  (Foto: Disney)
Ewan McGregor, in una recente immagine della serie “Obi-Wan Kenobi”. (Foto: Disney)

Gli eventi si svolgono dieci anni dopo l’epica battaglia in cui Obi-Wan sconfisse Anakin Skywalker, che in seguito trasformato in Darth Vaderquando fu salvato da morte certa.

La storia esplora ciò che ha vissuto Obi-Wan Kenobi, ma anche la sua evoluzione interna: da come è passato dall’essere un invincibile guerriero jedi nei prequel, il Maestro Zen Jedi della trilogia originale.

Qual è il miglior film di “Star Wars” per Ewan McGregor, il protagonista di Obi-Wan Kenobi

McGregor ha un rapporto speciale con Guerre stellari, oltre a far parte di quell’universo con il suo lavoro. Quando era un ragazzo, andava al cinema a vedere Star Wars, Episodio IV: Una nuova speranza perché suo zio Dennis Lawson Ha lavorato a quel film, dove ha interpretato il pilota Wedge Antilles. Questo lo ha segnato per sempre.

“Qual è, per te, il miglior film di Guerre stellari?”, ha cercato di sapere Mostra TN. “Adoro il primo, perché è stata la prima volta che abbiamo visto quel mondo. La prima volta che siamo scappati nell’universo di Guerre stellari”, ha sintetizzato.

Mark Hamill, Carrie Fisher e Harrison Ford nei panni di Luke Skywalker, la principessa Leia e Han Solo.  (Foto: AP/Lucasfilm)
Mark Hamill, Carrie Fisher e Harrison Ford nei panni di Luke Skywalker, la principessa Leia e Han Solo. (Foto: AP/Lucasfilm)

L’attore, nel presente, continua ad appassionarsi a tutte le nuove trame che appaiono. “Chiaramente amiamo ancora fuggire in quel mondo perché ci sono tante storie diverse che si possono raccontare: animazioni, programmi TV, film, videogiochi”, ha elencato.

Come centinaia di migliaia di fan che lo idolatrano, McGregor fai appello alla nostalgia per metterti in quella zona di comfort che, per molti, è stata l’infanzia. Pertanto, sceglie come suo preferito il film che ha dato origine a tutto ciò che è venuto dopo.

Ho letto anche: Ewan McGregor, il ritorno di Obi-Wan Kenobi e le mie esperienze di giornalista “cholulo”.

«La prima è stata quella dell’ordine costituitocon la principessa Leia, Darth Vader, Luke Skywalker, Harrison Ford (nel ruolo di Han Solo)”, ha detto. Quel film, fondamentale per il genere della fantascienza moderna, il business dell’industria e la vita di molti spettatori, è anche una parte definita del suo universo. “Rimarrà per sempre, il mio preferito”, ha chiuso, con un sorriso così ampio come quello con cui è iniziato il discorso.

.

Add Comment