Izquierdoz e Prediger, capitani di Boca e Tigre, hanno battuto la finale della Coppa LPF




Questa domenica dalle 16:00, lo Xeneize e il Matador definiranno il campione della gara al Mario Alberto Kempes.


Questa domenica dalle 16:00 allo Stadio Mario Alberto Kempes, Boca e Tigre si incontreranno nel gran finale della Professional League Cup. Lo Xeneize, che deriva dall’eliminazione Da corsae El Matador, che ha lasciato aufera Juniores argentinientrambi ai rigori, sono già a Cordova e questo sabato Carlos Izquierdoz e Sebastian Predigercapitani di entrambe le squadre, Hanno parlato in una conferenza stampa congiunta e palpitato la grande definizione del concorso.

Carlos Izquierdoz, capitano del Boca, in finale contro il Tigre

“Se siamo in finale è perché siamo in un buon momento. La squadra è passata da meno a più, con partite migliori di altre, ma arrivare a questo punto significa che il processo è stato buono. Nell’ultima abbiamo eliminato forti rivali metà e siamo entusiasti di fare una grande finale”ha dichiarato Cali davanti ai media. “Siamo di fronte a una squadra che ha fatto le cose molto bene e che renderà le cose difficili, una partita difficile, serrata, ma eccoci qui, cercheremo di fare del nostro meglio per essere incoronati”aggiunse più tardi.

“Se siamo favoriti o no, devi decidere, noi ci siamo e abbiamo un rivale che ha fatto anche dei meriti. Lo affrontiamo sapendo che è una finale, una partita speciale e si parte nelle stesse condizioni”affermò il capitano del Boca. Il fatto di poter vincere un altro titolo con questa maglia è il sogno di chiunque. dovevo arrivare quasi quattro anni fa, Ho avuto il privilegio di vincere alcuni titoli e sono tutti speciali, hanno tutti un significato diverso. Dovevo assentarmi per infortunio ma oggi sono qui, grato allo staff medico. CSono felice di poterlo vivere dall’interno, di contribuire dove mi piace e spero che domani si possa fare una grande partita”, completare.

Carlos Izquierdoz, sul cammino del Boca verso la finale con Tigre

“Nel torneo siamo passati da meno a più, la squadra si è formata, Abbiamo variato molto con la doppia gara, molti anche gli infortunati, soprattutto nella mia posizione. All’inizio ci è costato un po’, anche in casa, ma con il passare delle partite abbiamo corretto, ottenendo solidità, quelle in alto con più fluidità di gioco”, esprimere. “Non ci piace essere protagonisti, nella maggior parte delle partite che abbiamo avuto in possesso, ci sono diversi strumenti per spiegare perché siamo finalisti. Cercheremo di fare una grande partita perché ne avremo bisogno se vogliamo vincere il titolo”disse. “Oggi pensiamo alla partita di domani, vogliamo il titolo. Poi vedremo cosa succede giovedì prossimo. Sappiamo che dobbiamo chiudere la classifica in Libertadores ma la nostra testa è nella partita di domani”, collina.

Carlos Izquierdoz, su Boca vs Tiger: “Siamo emozionati”

Giocare

Carlos Izquierdoz, su Boca vs Tiger: "Siamo eccitati"


Sebastián Prediger, capitano del Tigre, ottimista per la finale con il Boca

“Abbiamo superato rivali molto difficili. Abbiamo giocato una grande partita con il River, che era uno dei migliori candidati insieme al Boca. Siamo venuti contro il rivale su cui dovevamo arrivare. Loro hanno fatto il merito di esserci, anche noi e noi affronteranno una partita difficile”, esprimere Sebastian Predigercapitano di Tigrein una conferenza stampa. “Tre anni fa abbiamo giocato anche una finale e abbiamo avuto la possibilità di vincerla, ma siamo molto chiari su cosa sia il Boca, una squadra vincente. Cercheremo di competere e dare alle persone una gioia, sarebbe meraviglioso. La partita dell’ultimo appuntamento è un riferimento, ci hanno battuto bene, abbiamo commesso degli errori e le cose non sono andate come previsto, ma domani sarà diverso, è una finale e il club gioca molto. Abbiamo un piano e cercheremo di realizzarlo per vincere”.Lui continuò.

D’altra parte, lo ha affermato “Domani vedremo la Tigre che tutti hanno visto nel torneo, di cui hanno parlato fin dall’inizio che forse è stata una sorpresa, anche se per noi non tanto perché è un processo di un anno e mezzo. Cercheremo di continuare con quello che stiamo facendo da molto tempo, cercando il gol della rivale e cercando di far male con le dovute precauzioni”, contato. “A 19 anni immagino come immagina Cali, festeggiare. Ho grande fiducia che possiamo fare una grande partita e dare un altro titolo al club. Vogliamo ringraziare le persone, stanno facendo un grande sforzo per essere presenti”. Ha aggiunto.

Sebastián Prediger, del suo passato al Boca e del piacere di affrontarlo con la Tigre

“Il mio tempo al Boca è stato molto breve ma ho dei bei ricordi. Giocare in una squadra così grande è un orgoglio. Oggi devo difendere la maglia del Tigre, siamo molto felici di essere in finale, ce lo meritiamo entrambi. Ci proveremo dare il massimo e giocare al meglio per poter mantenere il titolo”, manifestato. “Affrontare il Boca è sempre molto bello per qualsiasi squadra. Sia River che Boca sono i più grandi del paese e abbiamo il privilegio di essere in finale. La verità è che Senza dubbio il candidato per tutti è il Boca, ma cercheremo di fare il nostro lavoro e dare una stella in più al Tigre. Sarebbe qualcosa di impressionante per noi dopo sei mesi di promozione, Sarebbe qualcosa di storico e lo stiamo cercando”, concluso.

Sebastián Prediger, sulla finale contro il Boca: “Vogliamo dare un’altra stella al Tigre”

Giocare

Sebastián Prediger, sulla finale contro il Boca: "Vogliamo dare un'altra stella a Tigre"



Non perdere nulla

Ricevi le ultime notizie dalla Liga Profesional de Fútbol e altro ancora!


Potrebbe interessarti


.

Add Comment