“La nostra chirurgia bariatrica è sicura, le complicazioni sono minime”, sottolinea il dottor Bolaños

Dopo l’intervento, la vita dei pazienti cambia sostanzialmente, guadagnano vita e salute.

Dr. Guillermo Bolaños, chirurgo direttore della clinica di medicina e chirurgia bariatrica di San Lucas. Foto: Journal of Medicine and Public Health. Piazza Fabiola.

Dr. Guillermo Bolaños, direttore chirurgo del ambulatorio di medicina e chirurgia chirurgia bariatrica San Lucas, indica che l’indice di massa corporea (BMI) è una misura in cui le dimensioni e il peso di una persona influenzano e i pazienti con obesità patologica sono quelli che hanno un indice di massa corporea superiore a 40, quando normale è 25. C’è obesità di tipo I che include pazienti con un BMI di 30-34,9, obesità di tipo II o pazienti con un BMI di 35-39,9, pazienti con obesità di tipo III con un BMI di 40-50 e pazienti con obesità di tipo IV, con un indice di massa corporea maggiore di 50.

Il Dott. Bolaños sottolinea che la chirurgia bariatrica è indicata per tutti quei pazienti che hanno l’obesità di tipo III, cioè con un indice di massa corporea superiore a 40, per quei pazienti che hanno l’obesità di tipo II e soffrono di malattie legate all’obesità e anche per quei pazienti con obesità di tipo I e diabete mellito di tipo II, che hanno risposto male al trattamento per il diabete.

Le malattie più frequentemente associate l’obesità sono la pressione altadiabete mellito di tipo II, colesterolo alto e trigliceridi, sindrome delle apnee notturne, fegato grasso, reflusso, sindrome dell’ovaio policistico e tutte quelle condizioni che colpiscono il sistema muscolo-scheletrico, principalmente artropatie del ginocchio e della schiena”, afferma il dottor Bolaños.

Quando si prendono cura dei pazienti, prima esaminano se si qualificano per la chirurgia bariatrica. Viene effettuato un colloquio telefonico, per vedere se si qualificano o meno. Il paziente passa quindi attraverso a serie di passaggi come discorsi attività educative per potenziare la tua mente sull’obesità, unendosi a gruppi di supporto per la motivazione. C’è anche una valutazione con la fisioterapia, in quanto si consiglia di aumentare l’attività fisica.

Notizie correlate


Allo stesso modo, vengono forniti loro esercizi di assistenza sociale per aiutarli. Inoltre, ci sono valutazioni preoperatorie con medici specialisti, come un cardiologo, test per le apnee notturne, un’endoscopia. Il pazienti con patologie diabetiche o tiroide richiedono anche la presentazione di una valutazione con l’endocrinologo. Infine, una valutazione con lo psicologo per verificare se il paziente sta bene prima dell’intervento bariatrico, sottolinea Bolaños.

Il dottor Bolaños lo è parte dell’Associazione americana di chirurgia bariatrica e metabolica. Ora, a Ponce, Porto Rico, tengono un congresso al di fuori del capitolo della Florida. Il messaggio da Bolaños per chi sta pensando di sottoporsi a chirurgia bariatrica è: “Il nostro ambulatorio è molto sicuro, il nostro ambulatorio ha tutti i requisiti e le risorse di alto livello per raggiungere gli obiettivi che i pazienti perseguono, compreso il riuscire a perdere peso e raggiungere il peso ideale, oltre a rimozione di tutti i farmaci in farmacia (antipertensivi, diabete, analgesici o altro). Il nostro intervento è sicuro, le complicazioni sono minime, i risultati sono stati eccellenti da quando abbiamo iniziato il programma e ti invitiamo a chiamare i nostri telefoni e seguire questo processo che sta andando per cambiare sostanzialmente la tua vita.

Allo stesso modo, la dott.ssa Laura Rodríguez, chirurgo presso il ambulatorio di medicina e chirurgia chirurgia bariatrica San Lucas, commenta che, tra le opzioni di chirurgia bariatrica a Porto Rico, c’è il manicotto gastrico verticale e il bypass gastrico. La chirurgia bariatrica è iniziata con il bypass o bypass gastrico e poi è stato introdotto lo sviluppo della chirurgia verticale del manicotto gastrico ed è diventata la più attiva.

Per raggiungere la clinica, il paziente può chiamare direttamente la clinica bariatrica dell’istituto o può essere indirizzato dal medico di base.

L’evento che si sta svolgendo in questo momento riunisce esperti della Florida, Porto Rico e dei Caraibi, che ha esperti che offrono le loro conoscenze in modo che altri possano continuare ad imparare dalle loro esperienze.

Il Dr. Rodríguez sottolinea che “la persona che sta considerando questo processo di chirurgia bariatrica, per cambiare vita, perdere peso e guadagnare salute, deve essere ben decisa in questo passaggio che vuole intraprendere, poiché è un processo che richiede impegno e disciplina».

Dal canto suo, Melinda N. G Tang, supervisore del ambulatorio di medicina e chirurgia bariatric San Lucas, sostiene che fanno due tipi di chirurgia bariatrica e possono durare un’ora o un’ora e mezza, non sono così invasive, ma laparoscopiche, basate su piccole incisioni. Il paziente guarisce in due o tre settimane dopo l’intervento chirurgico. Quasi il 50% richiede un intervento di chirurgia plastica dopo un intervento bariatrico, ma questo dipende da ogni paziente e dalla sua pelle.

Palamarie Ortiz, nutrizionista presso l’ambulatorio di medicina e salute bariatrica San Lucas, sottolinea che il ruolo del nutrizionista è importante per aiutare e guidare i pazienti prima e dopo l’intervento chirurgico. Il Sig. Gustavo Mangual aggiunge anche che l’integrazione vitaminica è importante prima e dopo l’intervento chirurgico. Dopo l’intervento chirurgico, i pazienti vengono nutriti con una dieta liquida, quindi frullati e infine alla consistenza abituale.

Con la chirurgia bariatrica, non è previsto che il paziente perda peso sano, ma l’eccesso di peso, fino al 70% o all’80%, evidenzia Mangual, che si perde tra 12 e 18 mesi dopo l’intervento chirurgico. Dopo l’intervento chirurgico, il monitoraggio è necessario per uno o due anni, per evitare che il paziente ingrassi nuovamente.

Guarda l’intervista completa: