Los Pumas – Scozia: orari, tv e formazioni del test match di Jujuy, al via del ciclo Cheika

SAN SALVADOR DE JUJUY.– Due figure contrastano con la cartolina di Jujuy. L’ultimo allenamento prima della fine della partita e i giocatori tornano in hotel sull’autobus. Pochi secondi prima di attraversare il viale che costeggia lo stadio in mezzo alle sirene della polizia, che gli apriva la strada, l’hanno già attraversato, ma a piedi. Dove stavano andando Michele Sheika Y David Kidwell? Che avventura cercava l’allenatore? i Cougar L’australiano e il suo specialista della difesa neozelandese?

La corte del Lupo Jujuy non si trova esattamente in uno degli angoli più pittoreschi di questa città, di cui ce ne sono molti. Anzi. Un locale che li riconosce chiede una foto. Cheika posa con lui, Kidwell fa da fotografo. “Questo è bellissimo”, dice l’australiano. Per loro è tutto nuovo. Anche i loro led stanno vivendo nuove esperienze. Il cambio di allenatori mira a decomprimere le tensioni che li hanno condizionati nel recente passato. La partita di questo pomeriggio segna il inizio di un ciclo. È anche il ritorno in patria dopo tre anni di un gruppo di giocatori che si erano abituati a esibirsi tutto l’anno davanti al proprio pubblico e che da un giorno all’altro facevano le valigie e non tornavano più. Il vicinanza delle personedicono i protagonisti, è mancato e si fa sentire.

Michael Cheika e un 10 dei Puma, Juan Martín Hernández, a La Tacita de Plata, lo stadio Gimnasia y Esgrima, a Jujuy, dove questo sabato potrebbero esserci 23.000 spettatori per vedere i Pumas.UAR Press

La prima partita della serie contro Scoziada questo sabato alle 16:05 e con la televisione ESPNrappresenta il punto di partenza del breve viaggio verso la Francia 2023. Senza tante partite in vista, la premessa è sfruttare ogni gap in calendario e consolidare la squadra prima di dosare gli sforzi dopo una lunga stagione europea. E poi arriva il campionato di rugby. Ecco perchè, i Pumas escono per giocare con il meglio che hanno. La costruzione va a buon fine il rugbycon un nuovo sistema stampato da Cheika e dal suo staff, e da l’umano.

“Michael ci conosceva già molto. Questo è un gruppo incredibile; non abbiamo problemi tra di noi“, lui ha indicato Gonzalo Bertrano, il mediano di mischia sostitutivo. Ogni allenatore che arriva è fortunato ad entrare in un gruppo sempre positivo. Sheika ci dà la libertà di prendere il controllo di noi stessi”.

A livello tattico, una delle novità dello staff tecnico che succede a quello di Mario Ledesma è che ha restituito la proprietà a Nicola Sanchez e ha scelto di usare Santiago Carreras come antipasto sostitutivo. “Cheika è molto positivo. Vogliamo davvero giocare. Veniamo tutti da sistemi diversi e ha insistito molto sulla coesione, sul fatto che fossimo tutti sulla stessa pagina”, ha affermato Carreras.

Il sostituto mediano d'apertura e titolare: Santiago Carreras e Nicolás Sánchez, in fuga dal capitano a San Salvador de Jujuy.
Il sostituto mediano d’apertura e titolare: Santiago Carreras e Nicolás Sánchez, in fuga dal capitano a San Salvador de Jujuy.UAR Press

L’allenatore dell’oceano ha avvertito che ciò che i Pumas mostreranno questo sabato sarà molto diverso da quello che faranno in Coppa del Mondo. “Sappiamo che è un processo e quello ci saranno errori. È impossibile arrivare dove vogliamo in una settimana, ma miriamo a fare bene le cose di base e da lì cerchiamo di far scorrere il gioco. Stiamo cercando di giocare con molta intensità”, ha giustificato Bertranou, che ha comunque chiarito che il cambio non è così drastico: “Sono piccoli dettagli, ma sono quelli che fanno la differenza”.

I Pumas non passano inosservati. Ci sono sempre persone all’ingresso dell’hotel sperando di prendere una foto o un autografo. Non è difficile riconoscere i turisti che hanno approfittato di questo test match, e quello di sabato prossimo a Salta, per girare uno degli scenari naturali più suggestivi dell’Argentina. Ancora più sorprendenti sono i tifosi in visita, tutti con la camicia blu scuro e molti anche con la tradizionale gonna a kilt. “Questo è più comodo e leggero, ma questo è più caldo e di migliore qualità. Costa $ 15.000”, uno scozzese dal naso rosso sulla sessantina mostra due indumenti.

Il 23.000 posti che ospitano gli stand di Ginnastica e Scherma esauriti rapidamente. Forse i Pumas avrebbero meritato una cornice più suggestiva per il loro ritorno, ma il calore non mancherà. Questo è sicuro.

Sánchez prova i calci per lo scontro con la Scozia;  Tucuman è il capocannoniere nella storia dei Pumas.
Sánchez prova i calci per lo scontro con la Scozia; Tucuman è il capocannoniere nella storia dei Pumas.UAR Press

“Indossare sempre la maglia dei Pumas genera una sensazione unica. Dal primo giorno sentiamo la follia e l’affetto della gente. È energizzante. Mi nutro di quello. Mi rende molto felice”, ha aggiunto Bertranou. “Lo spirito è il migliore dopo diversi anni senza giocare in Argentina. è riconnettersi con gli amici, l’energia e la cultura argentinaQuello gli manca molto”.

“Energia” è una parola che si è ripetuta molto sin dal momento in cui Cheika ha tenuto la sua prima conferenza da allenatore dei Pumas. “Mettila nel posto giusto e al momento giusto.” La partita di oggi richiederà una buona dose di lei. Nonostante il fatto che la Scozia arrivi senza le sue figure principali: non sono Finn Russell, Stuart Hogg, Huw Jones, Sean Maitland o Chris Harris. L’allenatore Greg Townsend non ha incluso il suo miglior attaccante, Hamish Watson, tra i 23 disponibili. Ma il Cardo è un squadra molto solidache ha quasi completato il pack e rappresenterà a grande sfida nel breakdown e nella mischia.

Inoltre, la Scozia ultimamente è riuscita a complicare gli argentini. Sì ok il record è pari a nove vittorie per parte e i Pumas hanno vinto i duelli più significativi, nei Mondiali 2007 e 2011, dalla partita ricordata a Wellington che è valsa loro il passaggio ai quarti di finale, sono state tutte vittorie scozzesi. cinque di filadi cui due in Argentina.

Cheika è stato sempre felice fino ad ora durante la sua visita nella capitale di Jujuy.
Cheika è stato sempre felice fino ad ora durante la sua visita nella capitale di Jujuy.UAR Press

I Pumas hanno la materia prima per prevalere. La missione di Cheika è di potenziarli emotivamente e dal punto di vista del rugby. Il primo passo è oggi.

Add Comment