Per muovere il corpo: sette risposte che spiegano perché la danza può sostituire la routine di allenamento

È un boom sui social media e nelle palestre: sta diventando sempre più comune sentire che stanno aprendo corsi di Zumba, hip hop, danza classica, da sala da ballo, danza moderna o urbana. La danza è l’esercizio chiave per combattere la sedentarietà e, sebbene sia comune farlo a una festa o alle riunioni di famiglia, può essere un ottimo modo per esercitarsi regolarmente e divertirsi. Oltre ad essere divertente, mentre si pratica, ballare genera benefici per la salute: esercita la memoria e la coordinazione, lavora i muscoli, ossigena il cervello e il sangue ed energizza.

Oltre ad aiutare la salute fisica, la danza migliora il benessere emotivo e psicologico

La danza è probabilmente una delle attività culturali innate dell’essere umano, È una delle azioni più primitive conosciute. È costruito in modo tale che ogni volta che si sente un battito, il corpo si muove e si rilassa al ritmo della musica.

Allo stesso modo, in una ricerca pubblicata negli Atti della National Academy of Sciences, è stato scoperto che i neonati rispondono in modo particolare alla musica poiché dopo pochi mesi di vita sono in grado di sincronizzare i propri movimenti con i ritmi musicaliche dà loro un piacere speciale: sorridono di più. C’è qualche dubbio sui benefici che la danza genera negli esseri umani?

“Il lavoro che fornisce la danza ha a che fare con l’essenza dell’uomo, fisica, mentale e spirituale. Ci si può allenare per fare tennis, atletica leggera o pallavolo ma queste discipline non si connettono con l’espressività o la capacità di comunicare emozioni, non canalizzano questo aspetto emotivo che ha la danza”, afferma. Marisa De Risidirettore dell’accademia di danza, Endorfine Dance.

“Ballo da quando avevo cinque anni, la considero un’attività altamente disciplinata e ogni volta che finisco una lezione esco molto felice e calma”, dice Lourdes, 22 anni, che frequenta lezioni di ballo ogni giorno. “Quando balli, ti ritrovi e ti perdi allo stesso tempo. “, Aggiungere.

De Risi afferma che la danza ha anche un carattere sociale in quanto, a differenza di altri tipi di formazione, la danza viene solitamente praticata in compagnia: questo significa che Aiuta a costruire nuove relazioni interpersonali e migliorare le abilità sociali.

Tini e L Gante in piena azione sfidano i loro seguaci a eseguire le coreografie delle loro canzoni

Muovere il tuo corpo fa bene perché ti permette di mantenere uno stile di vita sano, oltre a raggiungere una sensazione di benessere e stimolare il tuo sistema cardiovascolare e muscolare. In altre parole, la danza aumenta la capacità fisica, la coordinazione, la memoria e l’agilità. Persino ha un impatto molto benefico sulla plasticità cerebrale, sul pensiero flessibile e sull’autocontrollooltre ad aiutare a invertire la perdita di volume nell’ippocampo.

È anche dimostrato che quando si balla vengono rilasciate endorfine, sostanze prodotte dal cervello che alleviano il dolore fisico, producono una sensazione di benessere e persino euforia. Fornisce benefici essenzialmente per la mente, il corpo e l’anima. In questo modo, muovere il corpo aiuta a livello emotivo perché la mente riposa, si disconnette dalla routine quotidiana e dai problemi; Genera un senso di libertà e la persona può, attraverso il corpo, esprimersi. Inoltre, in una lezione di danza c’è un riscaldamento muscolare iniziale, una serie di esercizi e ripetizioni tecniche, e infine lo stretching.

Per De Risi la danza è così completa che anche in altri paesi i ragazzi da allora prendono lezioni a scuola Lo sviluppo psicomotorio che la danza fornisce loro avvantaggia l’apprendimento di altre discipline come la scienza, la lingua e la matematica. “La musica ti aiuta a capire tutto e inconsciamente stai incorporando la matematica, dividi musica e ritmo”, dice.

Una ricerca condotta dall’Università Autonoma dello Stato del Messico (UAEMex), aggiunge come uno dei vantaggi: “Durante l’attività, le persone dimenticano i problemi perché si concentrano su ogni passo della danza, sono distratte, il che consente loro di superare le difficoltà emotive”. E a seconda del tipo di danza, la persona può esplorarne il lato creativo mettendo in scena o inventando una coreografia.

Per Charlie San Martino, noto anche come “l’allenatore delle celebrità”, ballare è uno degli allenamenti fisici più completi che esistano perché allena la tua anima, la tua testa e ti toglie gli zaini dalla testa. “C’è una vita prima e dopo la danza”, sottolinea.

Inoltre, condivide la sua esperienza personale: da bambino gli è stata diagnosticata l’artrite reumatoide -una malattia che colpisce le articolazioni del corpo e provoca dolore e infiammazione- ed era quasi immobile. Col tempo Ha scoperto la sua passione per la danza e per far commuovere le persone e oggi vive insegnando quello che ha scoperto gli ha fatto così bene.

“Lo introdurrei come lavoro aerobico. Il ballo ci farà bruciare calorie in modo divertente e molto dinamico. Non solo ci alleneremo, ma ci divertiremo anche al ritmo della musica e otterremo benefici a livello fisico, mentale ed emotivo”, risponde San Martín.

La maggior parte, però, dipenderà dalla danza e dalle sue esigenze fisiche perché i diversi ritmi generano più o meno stimoli. Ad esempio, nel break dance la forza di resistenza della parte superiore del corpo è molto più importante; D’altra parte, la danza richiede maggiore precisione e stabilità. La chiave è variare. “Nella stessa classe ho studenti che fanno danza ad alto impatto e allo stesso tempo altri che lo fanno a basso impatto. La stessa coreografia può essere adattata a tutti i tipi di età e gusti”, spiega San Martín.

• Rafforza le ossa, prevenendo l’insorgenza dell’osteoporosi.

• Sviluppa i muscoli e fornisce flessibilità.

• Previene i problemi articolari.

• Migliora il senso di equilibrio.

• Aumenta la resistenza allo sforzo.

• Migliora la pressione sanguigna ed è una buona prevenzione per le malattie cardiache.

• Controlla il livello di colesterolo.

• Previene la demenza senile.

• Rafforza la memoria dovendo memorizzare i passi di danza.

• È un attivatore sociale che aiuta a rompere la solitudine.

• Riduce il livello di stress.

• Aiuta a dormire.

• Migliora l’autostima perché fa sentire la persona che sta imparando a ballare più sicura e a suo agio mentre balla.

• Attiva il cervello ed è un ottimo aiuto neurologico perché ci costringe a concentrarci sulla coreografia, a memorizzare i passi ea mantenere la coordinazione in ogni momento.

Questo è un punto chiave. Per iniziare devi idrato. In una lezione di un’ora puoi perdere fino a due litri di acqua corporea. Si consiglia di consumare un quarto di litro di liquido ogni 15 minuti. Idealmente, bevi acqua o bevande sportive ed evita di consumare bibite.

D’altra parte, si consiglia di prendere un spuntino prima dell’attività. A causa dell’elevato dispendio energetico che si fa ballando, è ideale consumare uno spuntino (barretta di cereali, biscotto, frutta o simili) 1 o 2 ore prima dell’attività fisica.

Per finire, il proteine Sono fondamentali per riparare la rottura delle fibre muscolari che si consumano con l’uso costante. Alcuni degli alimenti ad alto contenuto proteico sono: pollo senza pelle, carne rossa o tofu, glutine di frumento, legumi, patate o riso.

Add Comment