Perché le diete magiche non servono a dimagrire e a generare un effetto rimbalzo

Cambiare le abitudini alimentari e la pianificazione è l’unico modo per sostenere un piano di perdita di peso nel tempo (Getty)

Eliminare le farine raffinate, non mangiare zucchero, lasciare i latticini ed eliminare alcuni ingredienti da tutti i pasti non è la soluzione per dimagrire. Gli esperti concordano non demonizzare alcuni cibiperché sopprimere di solito genera più desiderio e compulsione per ciò che è proibito.

Un piano che promette di perdere 4 o 5 chili in poche settimane è pericoloso e può finire per essere un ostacolo al mantenimento del peso ideale. Allora, come iniziare una dieta che possa essere sostenuta nel tempo?

Raggiungere una dieta equilibrata ed equilibrata non è qualcosa che si può generare da un giorno all’altro, non è qualcosa di magico, ma può essere raggiunto se se ne vanno Fissare piccoli obiettivi. Ecco di cosa si tratta il vero cambiamento. Anzi, se cadiamo nelle diete magiche sarà una dieta in più, qualche settimana in più persa, qualche chilo perso e recuperato di più”, ha spiegato la laureata in nutrizione Laura Romano.

La prima cosa di cui hai bisogno per perdere peso in modo sostenibile è il tempo. La pianificazione dei pasti e della spesa è il primo passo verso un piano alimentare vario e sano.

Più le diete sono monotone e limitate, più velocemente vengono abbandonate e quindi più velocemente si recupera il peso perso (Foto: Christin Klose/dpa)
Più le diete sono monotone e limitate, più velocemente vengono abbandonate e quindi più velocemente si recupera il peso perso (Foto: Christin Klose/dpa)

“Il grosso problema è senza dubbio la mancanza di tempo e la vita di fuga. Usciamo di casa in fretta, non abbiamo niente a portata di mano da portare con noi perché non pianifichiamo la spesa e non pensiamo al pranzo prima di uscire. Così finiamo per comprare qualcosa di veloce che è a portata di mano, continuiamo a lavorare per non fare tardi, saltiamo la merenda e torniamo a casa molto affamati. R) Sì, becchiamo quello che abbiamo a portata di mano e se abbiamo la fortuna di cucinare, mangiamo di più. Così, Il primo passo, senza dubbio, è sapersi organizzare”, evidenziato romano.

Questo schema si ripete solitamente nelle persone che lavorano fuori casa, ma qualcosa di simile accade anche in quelle che lo fanno ufficio a casaperché la chiave è nella pianificazione. “Senza organizzazione è praticamente impossibile svolgere una sana alimentazione, che si sia a casa o al lavoro fuori tutto il giorno, anche se pensiamo a tutto noi o abbiamo qualcuno che ci aiuti, per cominciare a prenderci cura di noi stessi si o si abbiamo per iniziare ad organizzarsi”, ha sottolineato lo specialista.

Inoltre, lo ha notato L’unico modo per perdere peso e tenerlo fuori per sempre è cambiare le tue abitudini.. È meglio farlo gradualmente, cambiare i comportamenti uno alla voltasenza trascurare alcun piacere, ma senza cadere negli eccessi.

L'ideale è mangiare tutti i gruppi alimentari, assicurandosi che ci sia sempre frutta a colazione e snack e verdure a pranzo ea cena (Getty)
L’ideale è mangiare tutti i gruppi alimentari, assicurandosi che ci sia sempre frutta a colazione e snack e verdure a pranzo ea cena (Getty)

Le cosiddette diete magiche sono molto rigide e non sono una vera soluzione all’eccesso di peso, perché non possono essere sostenute nel tempo. Questi tipi di piani senza supervisione professionale non tengono conto delle abitudini, dei costumi o della vita sociale di ciascun paziente.

Più le diete sono monotone e limitate, più velocemente vengono abbandonate e quindi, più velocemente si recupera il peso perso.

Se una persona riesce a perdere molti chili in poco tempo, privandosi di tutto ciò che gli piace, manterrà quei chili solo se manterrà quello che ha fatto per perderli. Inoltre, è molto probabile che, essendo limitato per così tanto tempo, quando mangi di nuovo ti senti fuori controllo e mangi molto più di prima. Ciò si tradurrà nel famoso effetto rimbalzo, prendendo un peso maggiore di quello che aveva prima di iniziare la dieta”, ha spiegato Romano.

“Il raggiungimento di una dieta equilibrata ed equilibrata non è qualcosa che si può generare da un giorno all'altro, ma si può raggiungere se vengono proposti piccoli obiettivi."consigliato l'avvocato Laura Romano
“Il raggiungimento di una dieta equilibrata ed equilibrata non è qualcosa che si può generare da un giorno all’altro, ma si può raggiungere se vengono proposti piccoli obiettivi”, ha raccomandato Laura Romano.

1 – Mangia quattro pasti a tutto tondo e non soffrire la fame. Metti insieme un menu settimanale: il menu è fondamentale per la pianificazione, evita di perdere qualsiasi ingrediente durante la cottura o che ne acquistiamo di più e sprechiamo il cibo. Se non l’abbiamo mai fatto, possiamo iniziare con un pasto al giorno e per coprire i consigli nutrizionali, l’ideale è: uno con carne, un altro con pollo, un altro pesce, un altro pasta o verdure e un altro può essere una crostata di verdure. Con questa base variamo i tipi di cottura, gli accompagnamenti, le salse o i ripieni e otteniamo un’enorme varietà.

2 – Mangia tutti i gruppi di alimenti, assicurandosi che ci sia sempre frutta a colazione e merenda e le verdure a pranzo ea cena.

3 – Non mangiare finché non ti senti estremamente sazio. Lascia sempre un “piccolo buco nella pancia”.

4 – Componi la lista della spesa. l’ideale è scomporre il menu e annotare gli ingredienti delle ricette. Poi pensa alla colazione, alla merenda e a cosa ci piace fare per merenda. Con quell’organizzazione è impossibile dire “non ho mangiato la frutta perché non ne avevo”.

5 – Scuocere e conservare in congelatore: ogni volta che possiamo dobbiamo provarci ottimizzare il tempo che trascorriamo in cucina. Non dico di cucinare tutto il weekend ma possiamo fare una teglia con tante verdure al forno, dividere in porzioni e congelare. Cuocere i legumi o il riso e congelarli cotti, in sacchetti per il congelatore o se facciamo una carne al forno approfittate e fate il taglio intero che impiega molto tempo, tagliatelo e congelatelo a porzioni con sugo e tutto, così dopo abbiamo un pasto pronto in pochi minuti.

6 – Pensa al mattino a cosa farò la sera: Può sembrare esagerato ma pianificare la giornata ci permette di anticipare e non essere mai impreparati. Dal prendere una frutta o noci per la mattina o il pomeriggio se usciamo di casa, a preparare il pranzo per pranzo o anche pensare alla cena nel caso dovremo scaricare qualcosa dal congelatore o comprare qualcosa che manca. Se passiamo 10 minuti al giorno a pensare al resto dei nostri pasti, mangeremo sicuramente molto più sano che se non lo mangiassimo.

Il laureato romano consigliato questi consigli, aggiungendo: “Non eliminando i cibi considerati malsani ma che ci danno piacere, ma riducendo le porzioni.

E, per concludere, ha raccomandato: “Essere accompagnati da professionisti che sappiano seguire il percorso per consigliarti nei momenti difficili e incoraggiarti nei tuoi traguardi, è fondamentale perché questo cambiamento di abitudini duri nel tempo”.

CONTINUA A LEGGERE:

Come organizzare la dieta dei bambini: 7 chiavi per creare abitudini sane
Quale percentuale di vegani, vegetariani e flexitariani c’è oggi nel mondo?
I 6 motivi per cui le diete dimagranti dovrebbero essere evitate, secondo gli esperti

Add Comment