Sebastián Villa è stato abbracciato da Riquelme e ha inviato un messaggio controverso

“La cosa più bella è che la famiglia, il gruppo e il club sanno chi sono”, ha detto il giocatore, accusato di presunti abusi sessuali e tentato omicidio.

Il mondo Boca Juniors vive settimane totalmente agitate, tra la conquista del Coppa di Lega Professionisti e ai festeggiamenti per la partita vinta contro il Tigre, a Córdoba, si aggiungono le novità il caso che indaga su Sebastián Villa per abusi sessuali e tentato omicidio. In questa cornice, l’attaccante colombiano ha parlato attraverso i suoi social network ed è stato mostrato mentre abbracciava Juan Román Riquelme dopo aver ottenuto il suo nuovo titolo.

Con la maglia del club Xeneize, e in mezzo agli spogliatoi, il giocatore ha condiviso l’intimità della festa attraverso una diretta su Instagram. Ma lungi dal concentrarsi esclusivamente su questo, ha deciso di lasciare un messaggio controverso sulla causa legale: “Facciamola finita, Dio sa chi sono, la mia famiglia sa chi sono, il gruppo sa chi sono, il club sa chi sono”.

Inoltre, l’attaccante si è mostrato insieme a Riquelme, il presidente del Football Council dell’istituto, con il quale si è abbracciato e ha colto l’occasione per lanciare un messaggio alla gente di Bello, la sua città natale.

Campione del Boca Juniors! Con due assist di Sebastián Villa e un gran gol di Frank Fabra, Xeneize ha sconfitto in finale il Tigre (REUTERS / Agustin Marcarian)

Così parlava davanti al suo cellulare e davanti al suo più di 930.000 seguaci dopo aver partecipato alla vittoria per 3-0 del Boca Juniors contro il Tigre.

Nei giorni precedenti la riunione, buona parte di la società aveva manifestato sui social network contro Villa e lo slogan #QueMañanaNoJuegeVilla era addirittura diventato una tendenza in modo che il giocatore non venisse citato a causa della causa legale contro di lui. La campagna è stata promossa dalla deputata nazionale del Frente de Todos, Natalia Souto, che ha affermato che “le istituzioni sportive devono mettersi in gioco e non voltarsi dall’altra parte” di fronte a un atto di violenza di genere.

“In quel quadro, Sarebbe preoccupante se Sebastián Villa giocasse di nuovo nella rosa del Boca Juniors, in attesa di una prova orale per lesioni lievi aggravate dal nesso in concorso reale con minacce coercitive, denunciate dall’ex compagno. Lo stesso che è stato anche di recente denunciato per violenza di genere, abuso sessuale e tentato omicidio da un altro ex compagnodisse Suto.

Dopo la vittoria del Boca contro il Tigre, Sebastián Villa ha parlato della sua causa sui social network (REUTERS / Agustin Marcarian)
Dopo la vittoria del Boca contro il Tigre, Sebastián Villa ha parlato della sua causa sui social network (REUTERS / Agustin Marcarian)

Per il legislatore “il calcio argentino in generale, e i club in particolare, devono essere responsabili nel messaggio che inviano a tutta la società. Dobbiamo dire basta alla violenza dentro e fuori dal campo”.

fino al suo Alberto Fernandez rimproverato il comportamento del calciatore. Il presidente ha criticato la violenza di genere e ha descritto stupratori e molestatori come esseri con una mentalità del medioevo. “Quello che pensa della sottomissione sessuale di una donna per decisione di un uomo, mi disgusta, un profondo disgusto. Ne sono assolutamente sicuro, e non può essere che ciò accada nel 21° secolo. Dobbiamo stare al fianco della vittima, questo è quello che sento”, ha detto il presidente.

Ma all’interno del club Xeneize non la pensano così. Anche il Patron Bermúdez, membro del Football Council del club, ha lanciato un messaggio controverso quando ha deciso di parlare della questione e difendere Villa: “Nella Costituzione argentina, l’unico che decide se qualcuno è colpevole o no è un giudice del Repubblica. Siamo stanchi dei social network e delle persone che indicano come se ne avessero il diritto. Tutti hanno il diritto di essere ascoltati, sia la ragazza che il giocatore”.

Il controverso messaggio di Sebastián Villa sulla sua denuncia di abusi sessuali nel mezzo delle celebrazioni del Boca Juniors

E ha rimarcato: “L’istituzione è stata all’altezza del compito, è stata molto rispettosa sin dal primo momento. Rispetteremo il giusto processo delle due vittime, delle persone maggiormente coinvolte in questa questione. Stai tranquillo: i social network non ci porteranno a prendere decisioni”.

Sebastián Villa potrebbe essere trattenuto dopo la visita psichiatrica della donna che lo ha denunciato?

Momenti di tensione sono vissuti nella causa che indaga sul calciatore da quando è stata effettuata una perizia psichiatrica sulla vittima per determinare se non ci sono falsificazioni nei suoi detti. per quanto ne poteva dire Infobaei risultati di tale perizia determinerebbero che non sta mentendo e lunedì la giustizia potrebbe ordinare l’arresto dell’attaccante colombiano.

Secondo le fonti del caso, la donna che ha denunciato il giocatore del Boca Juniors, identificato come RTD, soffre di stress post-traumatico a causa di uno stupro e ha gravi danni.

CONTINUA A LEGGERE:

La controversa frase del patron Bermúdez sulla denuncia di abusi che grava su Sebastián Villa: “Le reti non ci faranno prendere decisioni”
Campione del Boca Juniors! Con due assist di Sebastián Villa e un gran gol di Frank Fabra, Xeneize ha sconfitto in finale il Tigre
“Che domani Villa non giochi”: la richiesta in rete contro il calciatore denunciato per abuso sessuale

Add Comment