Verstappen ha vinto un emozionante GP di Spagna di Formula 1 e ha approfittato del ritiro di Leclerc per guidare il campionato

* Le migliori alternative del Gran Premio di Spagna di Formula 1

Max Verstappen (Red Bull) ha ottenuto una vittoria chiave per mantenere il suo titolo nella Formula 1. L’olandese ha vinto questa domenica al Gran Premio di Spagna, il sesto della stagione, sul caldo circuito di Montmeló a Barcellona. Ha approfittato dell’abbandono di Charles Leclerc a causa di problemi meccanici ferrari e conquistato il comando del campionato. il secondo era Sergio “Checo” Perez (Red Bull) e terzo Giorgio Russel (Mercedes).

Al via la gara si è colorata di rosso, dato che Leclerc è scattato dalla pole position, ha fatto una buona partenza e ha saputo difendersi da Verstappen. Carlos Sainz (Ferrari) ha perso la terza posizione ed è sceso al quinto posto. Mentre Giorgio Russel (Mercedes) è partito alla grande e si è piazzato terzo. Il tuo partner Lewis Hamilton avuto un contatto con Kevin Magnussen (Haas) e il danese andarono al letto di Leca. Entrambi erano in fondo al gruppo.

Gli incidenti sono continuati e al settimo giro Sainz si è perso, ma è riuscito a continuare la gara. Due giri dopo Verstappen ha fatto lo stesso e ha perso il secondo posto a favore di Russell e poi Sergio “Checo” PerezIl compagno di Max, gli ha dato la terza posizione.

Al round 14 Verstappen e Russell si sono fermati ai box e hanno montato gomme medie. Al 19° giro, Max si è avvicinato a George, ma non è riuscito ad arrivare entro un secondo per applicare il DRS, anche se ha avuto guasti in quello strumento e che ha sconvolto gli olandesi. Il DRS è il sistema che permette una migliore presa d’aria nell’auto che viene dietro, che spostando l’alettone perde turbolenza e guadagna velocità rispetto a quella che va davanti e questo favorisce i sorpassi. Viene utilizzato solo quando c’è una differenza inferiore al secondo e in alcuni punti indicati sulla pista, che sono solitamente i lunghi rettilinei.

Charles Leclerc saluta i membri del team Ferrari dopo il suo abbandono (REUTERS / Albert Gea)

Fu al 24° giro che Verstappen superò Russell all’interno della prima curva, ma l’inglese riuscì a recuperare la sua posizione.

Tre giri dopo è arrivato lo shock della gara che è stata Il ritiro di Leclerc per un guasto meccanico. “E’ un vero peccato, ma prendo il positivo perché fino a quel momento eravamo stati in testa. Ma dobbiamo sapere cosa è successo in macchina. Avrei potuto andarmene da leader del campionato e ora vado secondo. Vedremo cosa succede la prossima settimana. Normalmente non è andata bene per me a Monaco ultimamente”, ha detto Leclerc in un dialogo con ESPN.

Russell ha ereditato il comando e Verstappen lo ha attaccato, ma al giro successivo il campione del mondo è rientrato ai box e ha montato le gomme a mescola morbida. “Checo” Pérez è arrivato secondo e al 31° giro ha superato Russell e ha continuato a guidare la gara.

Il forte caldo in pista ha costretto una sosta ai box per rinnovare la gomma e lo ha fatto Russell (giro 37) con la mescola media. I piloti della Red Bull erano nei primi due posti. Nel giro successivo si è fermato anche “Checo” Pérez che ha montato le gomme soft e il comando è stato ereditato da Verstappen che, avendo gomme morbide, ha dovuto fare un’altra sosta al giro 44 (gomme medie). Max è tornato in pista secondo, ma con gomme più fresche di Pérez, che era ancora una volta il leader.

Max Verstappen ha vinto ed è il leader del campionato (REUTERS / Manu Fernández)
Max Verstappen ha vinto ed è il leader del campionato (REUTERS / Manu Fernández)

Anche se Verstappen, avendo gomme in condizioni migliori di Pérez, aveva un passo migliore del suo compagno di squadra che ha ricevuto l’ordine dal team Red Bull di lasciargli la prima posizione. L’olandese ha superato il compagno di squadra al giro 49. Cinque dopo il team austriaco ha portato Checo ai box e lo ha messo su gomme morbide per stabilire il record sul giro, ma l’azteco era terzo in classifica.

Tuttavia, “Checo” ha poi raggiunto Russell ed è arrivato secondo. Verstappen ha tagliato per primo il traguardo e ha conquistato la leadership in campionato in cui ora è in testa 110 punti contro 104 per Leclerc. “Ho avuto molto vento in poppa e ad un certo punto il mio DRS non funzionava, ma ho cercato di rimanere concentrato”, ha detto Verstappen, che ha ottenuto la sua quarta vittoria stagionale e ha raggiunto 24 vittorie con la Maxima. Ha eguagliato Juan Manuel Fangio per numero di vittorie. 1-2 per la Red Bull. George Russell è arrivato terzo.

È stata una gara vibrante con quattro piloti che ad un certo punto hanno condotto la gara: Verstappen, Perez, Russell e Leclerc. Inoltre, c’era cinque modifiche alla punta.

il quarto si è rivelato Carlos Sainz che con la sua Ferrari ha fatto una brutta gara con una svista inclusa nel settimo round. Lo spagnolo ha ricevuto tutto il sostegno del suo pubblico, ma è finito in quella posizione dopo i guasti che Hamilton ha avuto con la pompa dell’acqua della sua vettura. L’inglese ha fatto un ottimo lavoro in quanto dopo essere arrivato ultimo a causa del suddetto contatto con Magnussen, ha fatto una buona rimonta e ha completato la top five. In termini di prestazioni generali, è stata la migliore gara del team tedesco nel 2022, che in questa data ha presentato in anteprima miglioramenti aerodinamici e corretto molti dei suoi problemi con il effetto rimbalzo delle loro auto.

Nella top ten sono finiti, Valtteri Bottas (Alfa Romeo), Stefano Ocon (alpino), lando norris (McLaren), Fernando Alonso (Alpino) e Yuki Tsunoda (Alfa Toro).

Il prossimo appuntamento sarà la prossima settimana con il tradizionale Gran Premio di Monaco sulle strade del Principato.

GRAN PREMIO DI SPAGNA – CLASSIFICATORE

CAMPIONATO DEL MONDO DEI PILOTI (TOP 5):

1- Max Verstappen (Red Bull) 110 punti

2- Charles Leclerc (Ferrari) 104 punti

3- Ceco Perez (Red Bull) 85 punti

4- George Russell (Mercedes) 74 punti

5- Carlos Sainz Jr (Ferrari) 65 punti

CAMPIONATO DEL MONDO COSTRUTTORI (TOP 5):

1. Red Bull, 195 punti

2. Ferrari, 169 punti

3. Mercedes, 120 punti

4. McLaren, 50 punti

5. Alfa Romeo, 39 punti

CONTINUA A LEGGERE

La passione di Pappo per il motorsport: dalle emblematiche zonali al podio nazionale e al suo “Blues del Autodromo”
Nuova polemica in Formula 1 per la “Red Bull verde”: l’inchiesta per la presunta copia dell’Aston Martin con l’auto iridata

Add Comment